SOS LINE – L’intervista doppia a Elsa Roselli, responsabile del Centro, e a Luce, che ha perso 25 kg

SOS LINE è il trattamento di SOS Physique specifico per la perdita di peso. In che cosa consiste?

Lo abbiamo chiesto a Elsa Roselli, Responsabile di SOS Physique, e a Luce, cliente che grazie a SOS LINE ha perso ben 25 kg e ha voluto condividere la sua esperienza.

Elsa Roselli – Responsabile SOS Physique

In che cosa consiste il trattamento SOS LINE?

SOS LINE è il trattamento che aiuta a perdere peso. Si svolge all’interno del Physi Line, un macchinario che lavora con la termogenesi, ovvero innalza la temperatura corporea per almeno 30-40 minuti, tempo necessario per attivare il metabolismo e iniziare a bruciare grassi. Ha gli stessi effetti di una corsa di 20-25 minuti, con tutti i suoi benefici, perché con questo trattamento andiamo a drenare e detossinare. Spesso chi ha dei chili in più non è uno sportivo, non facendo attività fisica non ripulisce mai il proprio organismo. Grazie a SOS LINE si vanno, quindi, ad eliminare i liquidi che contengono tossine e che non vengono eliminati con lo sport. In più viene Physi Line riattiva la circolazione, con un miglioramento anche dal punto di vista del tessuto, perché un tessuto irrorato con una circolazione che funziona bene ha dei giovamenti incredibili. Dopo il trattamento, la persona si rilassa: prima con una doccia, poi andiamo a lavorare su tutta la tavola dermica, dall’epidermide al muscolo, sbloccando il tessuto adiposo, con un trattamento che lavora con vibrazioni infrasonore. E’ come farsi fare un massaggio molto profondo nei punti più critici, dopo aver praticato attività fisica.

Per quale tipologia di persona è indicato questo trattamento?

E’ adatto sostanzialmente a tutti. Lo usiamo molto nel mantenimento, oppure al rientro dalle vacanze o da qualche giorno di stravizio, perché detossina e consente di smaltire gli eccessi. E’ il trattamento più gettonato del lunedì! Inoltre, SOS LINE è un’alternativa validissima per tutti coloro che non praticano sport.

Come rispondono solitamente i clienti al trattamento all’interno del Physi Line?

E’ un trattamento amato da tutti. Solitamente non dà fastidio, perché lo moduliamo sulle caratteristiche del cliente. La temperatura interna al macchinario è di 82 °C, quindi le reazioni sono diverse in base alla persona, a seconda che sia più tollerante o meno a questa temperatura e al caldo. Potrebbe sembrare simile ad una sauna, in realtà la forma dell’abitacolo del Physi Line è studiata in modo che, con il volume del corpo e l’aria che rimane calda, il corpo stesso innalzi la propria temperatura in pochissimi minuti, mentre in una sauna serve molto più tempo. Inoltre, solo il corpo è contenuto nella macchina, non viene respirata aria calda: al contrario, a livello del viso viene rilasciata aria ionizzata, molto fresca, come aria di montagna. Ovviamente, chi tollera male il caldo prova un pochino più di sofferenza, ma è parte del trattamento. Cerchiamo sempre di ovattarne l’effetto, ben consapevoli che sia meno gradevole rispetto ad un massaggio manuale, però se uno vuole l’efficacia, deve anche sopportare uno stress per il corpo leggermente più alto di un massaggio. In realtà, al termine della seduta dà una sensazione di leggerezza: persone che accumulano molti liquidi sono arrivati a perdere un chilo e mezzo al termine di una singola seduta.

Quali risultati si possono attendere da SOS LINE?

E’ un trattamento molto efficace. Ovviamente da solo non basta, deve essere aiutato da una corretta alimentazione che vada ad escludere alcolici e dolci. Se si riesce a tenere questo regime in concomitanza al trattamento, SOS LINE è molto veloce, perché aiuta ad eliminare quel chilo e mezzo di ritenzione idrica che normalmente si può avere. Lo utilizziamo anche come pulizia del corpo in preparazione per tutti gli altri trattamenti, anche per chi deve trattare la cellulite, per esempio. Chiaramente, chi deve perdere peso fa più sedute all’interno del Physi Line, chi deve fare solo una pulizia, una o due sedute. E’ alla base di tutti i nostri trattamenti ed è anche uno dei più rilassanti, perché in contemporanea trattiamo anche il viso. Proprio perché all’interno del Physi Line il tessuto reagisce e la circolazione è estremamente attiva, anche il tessuto del viso riceve stimoli. In questo caso utilizziamo maschere nutrienti alle vitamine per dare un bell’aspetto anche al viso ed evitare un effetto dimagrimento e svuotamento al volto.

SOS LINE viene utilizzato spesso nella fase di mantenimento degli altri trattamenti. Come si svolge, invece, il suo mantenimento?

SOS LINE è il trattamento di inizio di stimolazione metabolica, quindi inizia a far perdere peso. Tutto dipende dall’obiettivo posto all’inizio: può essere utilizzato fino alla fine, oppure essere intervallato con SOS ZONE, perché una volta si riattiva il metabolismo dal punto di vista generale, un’altra si lavora solo sui depositi costituzionali. Il mantenimento di questo trattamento è proprio SOS LINE: se, ad esempio, una cliente ha accumulato 1.5 kg, la basta fare una seduta, due giorni di attenzione a casa, dopo 3 giorni una seconda seduta e quel chilo e mezzo in più se n’è andato. Ovviamente, il trattamento non può lavorare da solo, è un aiuto importante, ma ha bisogno di impegno e attenzione da parte di chi lo prova.

Perché un potenziale cliente dovrebbe scegliere SOS LINE?

Perché è un aiuto validissimo ad aumentare il ritmo della perdita di peso, anche per coloro che hanno provato qualunque soluzione e non ci sono riusciti. Ed è un aiuto piacevole, perché è rilassante. I nostri clienti non fanno mai soltanto quello, ogni percorso di rémise en forme prevede un certo numero di sedute di tutti i trattamenti. Nella prima fase c’è sempre SOS LINE, perché si parte con l’alleggerire la figura. Poi solitamente si passa a SOS CELL, che va ad agire sulla cellulite, perché la cellulite che già prima c’era ed era nascosta dall’adipe, una volta persi i chili in più e tolto questo strato, riemerge. Durante il trattamento c’è sempre una fase di peggioramento, ma è obbligatoria: con la perdita di peso il tessuto subisce uno svuotamento – non un cedimento, c’è molta differenza – e bisogna intervenire in un altro modo. Poi, in generale, ogni fisico risponde in maniera diversa, pertanto ogni 5-6 sedute facciamo un check up per monitorare l’andamento del percorso, capire come il corpo sta rispondendo e ridefinire i trattamenti.

Luce – Architetto, Cliente SOS Physique

Per quale motivo ha sentito la necessità di intraprendere un percorso di questo tipo?

Ho iniziato a fine settembre 2017. Tutto è iniziato quando mia figlia di 11 anni mi ha fatto notare che ero un po’ “cicciotta”. Riguardando alcune foto, poi, mi sono stupita perché non ero mai stata così in sovrappeso. Dopo la prima gravidanza ero ingrassata un pochino, dopo la seconda ho preso tantissimo peso, non mi riconoscevo più e non mi piacevo. Da lì è scattato qualcosa nella mia testa. Mi sono guardata e mi sono detta: “E’ il momento di correre ai ripari”.

Perché ha scelto proprio SOS Physique?

Percorro questa strada in continuazione e questo posto mi ha sempre ispirato sia per la posizione che per il negozio in sé. Sono sempre stata molto scettica su questo genere di trattamenti, soprattutto sui macchinari che vengono usati. Poi ho conosciuto Elsa, la Responsabile, al di fuori del Centro, ho preso coraggio e le ho posto qualche domanda. Lei mi ha proposto di venire a fare una seduta di prova, le ho risposto di sì, ma dentro di me pensavo che non lo avrei mai fatto. E invece ho chiamato, ho fissato un appuntamento e sono venuta qua.

Prima di prenotare l’appuntamento si era informata circa il trattamento SOS LINE?

No, non avevo cercato niente, sono venuta proprio “a digiuno”.

Quando la Responsabile le ha proposto questo trattamento ha avuto dei dubbi? Cosa l’ha convinta a provarlo?

Al primo appuntamento, la Responsabile mi ha fatto un check up completo, un controllo totale con estrema precisione e serietà. Prima di tutto mi ha detto prima quanti chili avrei dovuto perdere e mi è preso un colpo, ho subito pensato che non ce l’avrei mai fatta. Poi mi ha spiegato cosa avrei dovuto fare, con calma, precisione e serenità mi ha illustrato tutto il percorso step by step. Ho detto: “Ok, inizio!”. Non ho avuto alcun dubbio, mi sono fidata e affidata ciecamente.

Qual è la sua sensazione durante le sedute? In particolare, com’è l’esperienza del Physi?

Il Physi è uno dei macchinari che ho provato. So che a qualcuno dà noia, a me invece rilassa al punto di addormentarmi durante le sedute! Il fattore più importante è stato riuscire a ritagliarmi uno spazio per me, trovare il modo di smettere di correre su e giù e dedicarmi due ore di totale relax, mettendomi dentro questo “ovetto” che è il Physi. Oltre ai macchinari, poi, mi sono sottoposta a massaggi estremamente rilassanti e durante le sedute sono sempre previste anche maschere per il viso. Si tratta di una vera e propria coccola. Le operatrici del Centro sono molto brave e preparate, durante le sedute spiegano esattamente cosa sta succedendo, in che modo il macchinario agisce e cosa sta succedendo. Anche questo è molto importante. Dopo il Physi ho provato un macchinario modellante, che, in onestà, può risultare un pochino fastidioso, ma ero talmente felice per i risultati che ho cominciato subito a vedere, che non mi importava del fastidio. Certo, i primi 15 giorni sono stati faticosi, perché ho dovuto seguire una dieta e un nuovo stile di vita, ricominciando a praticare sport, scandendo i pasti e regolandosi con il cibo, però sono arrivati subito i primi risultati e ciò mi ha dato una motivazione fortissima.

Quali risultati ha riscontrato?

Dal 1° ottobre ad adesso ho perso 25 kg. Non ho avuto problemi di pelle rilassata o altro genere di inconvenienti, ho cambiato il mio stile di vita ed ho raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati con la Responsabile. Adesso porto avanti il mantenimento.

Come si sta trovando con il mantenimento? E in che modo SOS LINE ha cambiato la sua vita, anche di tutti i giorni?

Mi sto trovando benissimo, sto anche provando un nuovo macchinario. Quando ho cominciato il percorso, da ottobre 2017 ad aprile di quest’anno, sono venuta 2 volte a settimana, poi per un mese una volta a settimana e ora, con questo nuovo macchinario, vengo due volte a settimana. In questa fase ci stiamo dedicando al rassodamento dei tessuti. Nel frattempo porto avanti lo stile di vita che mi ha insegnato la Responsabile, i cui effetti si riversano poi, inevitabilmente, anche sulla mia famiglia.